I 10 migliori Mouse da Gaming del 2019: qual è il miglior Mouse da Gioco sul mercato?

Grandi, piccoli, personalizzabili: ci sono mouse per tutti i gusti

A partire dalla metà degli anni ’90, i giochi per PC hanno fatto passi da gigante, e la loro avanzata non si è ancora fermata. I vengono prodotti sempre di più in forme diverse, con capacità grafiche diverse e in fasce di prezzo differenti. Inoltre, il forte supporto della community degli sport elettronici (eSports) ha portato ad un rinnovato interesse verso le periferiche specializzate.

Che tu aspiri a diventare la prossima superstar di League of Legends o, più realisticamente, a giocare qualche partita a Overwatch, sarai sicuramente in svantaggio se usi un mouse scadente anziché un buon mouse da gioco. Dando per scontato che hai già sborsato un capitale per il tuo computer da gioco super-potente, non hai scuse per non investire in un mouse da gioco di buona qualità.

Come scegliere il miglior mouse da gaming

Allora, qual è il miglior mouse da gioco? Chiaramente, la risposta a questa domanda dipende dalle tue abitudini e preferenze di gioco: se giochi spesso agli sparatutto in prima persona, è vitale trovare il giusto equilibrio tra sensibilità e reattività del mouse. Se, invece, preferisci i videogiochi strategici in tempo reale (RTS) o multiplayer (MMO o MOBA), sicuramente vorrai un mouse che supporti la configurazione di macro personalizzate come il Cooler Master MasterMouse S.

Nella seguente disamina prendiamo in considerazione i 10 migliori mouse da gioco in commercio. A prescindere da quali siano le tue preferenze di gioco o le tue necessità, uno di questi mouse completerà sicuramente alla perfezione il tuo PC da gioco.

1. Razer DeathAdder Elite

Il Razer DeathAdder più preciso di sempre

Punti per pollice (DPI): Fino a 16.000 | Caratteristiche: tracciamento vero a 450 pollici al secondo, precisione della risoluzione del 99,4%, pulsanti del mouse meccanici (fino a 50 milioni di clic), illuminazione Razer Chroma, fino a 450 pollici al secondo/50 g di accelerazione, software Razer Synapse

Super-sensibile

Impugnatura confortevole

Illuminazione a colori RGB

La rotella non è a scorrimento libero

Design fin troppo familiare

Val al PREZZO PIÙ BASSO su Amazon

Acquistando un Razer DeathAdder sai già cosa aspettarti, ma il modello Elite da poco uscito è uno dei mouse più sensibili finora realizzati grazie al sensore particolarmente adatto per gli sport elettronici (eSports). Con questo mouse è più facile che mai tenere al centro del mirino i nemici dei tuoi videogiochi preferiti.

Questa nuova versione del mouse Razer ha lo stesso design ergonomico per destrorsi del suo predecessore che si “fonde” perfettamente con la mano di chi lo impugna, e vede l’aggiunta di due nuovi pulsanti sotto la rotellina del mouse per cambiare “al volo” i DPI (“dots per inch”, ovvero punti per pollice).

È vero, il Razer DeathAdder Elite non ha alcune caratteristiche più avanzate come la rotella di scorrimento a rotazione libera, che invece il Logitech Proteus Core ha, ma la spettacolare illuminazione RGB (personalizzabile a scelta tra 16,8 milioni di colori grazie al software Razer Synapse), i grandi e accessibili pulsanti montati sulla sinistra e la rotella di scorrimento anti-scivolo (praticamente sembra la ruota di un trattore) lo rendono il miglior mouse da gioco in questa fascia di prezzo.

2. SteelSeries Rival 700

Un mouse con un display laterale

Punti per pollice (DPI): Fino a 16.000 | Caratteristiche: supporto a Gamesense, schermo OLED, feedback tattili, supporto a SteelSeries Engine 3, pulsanti programmabili, memoria integrata per la memorizzazione dei profili

Innovativo display LCD

Componenti modulari

Supporto per il display limitato

Solo per destrimani

Val al PREZZO PIÙ BASSO su Amazon

SteelSeries si è avventurata dove solo pochi produttori di mouse da gioco arrivano a osare: ha aggiunto un display OLED in bianco e nero al suo Rival 700. Può essere uno strumento utile per i tre giochi attualmente supportati (Dota 2, Counter Strike: Global Offensive e Minecraft) o può essere invece utilizzato per mostrare in loop delle GIF animate. C’è un alto livello di personalizzazione grazie alla modularità del Rival 700: gli utenti possono cambiare le cover e addirittura passare da un cavo lungo circa 90 cm a uno lungo oltre 120 cm. È possibile attivare anche dei feedback tattili, cioè delle vibrazioni, quando vengono ripristinati la salute, il mana e altre risorse nei giochi con cui questo mouse è compatibile. Nel complesso, è decisamente un ottimo mouse da gaming.

3. Logitech G900 Chaos Spectrum

Il mouse da gaming wireless definitivo

Punti per pollice (DPI): 12.000 | Interfaccia: Cavo/Wireless 2,4 GHz | Pulsanti: 11 | Ergonomia: per ambidestri |Caratteristiche: Illuminazione RGB personalizzabile, durata della batteria di 30 ore, pulsanti laterali rimovibili

Per ambidestri

Pulsanti laterali modulari

Le zavorre non si possono rimuovere

Val al PREZZO PIÙ BASSO su Amazon

I mouse da gioco wireless hanno una cattiva reputazione, ma il Logitech G900 Chaos Spectrum ti farà cambiare completamente idea. Con la sensibilità regolabile da 200 a 12.000 DPI e nessun lag percepibile, questo mouse da gioco è pronto a tutto, dalla tua prossima partita a Hearthstone al tuo prossimo torneo a Heroes of the Storm. È progettato sia per i destrimani che per i mancini, cosa rara oggigiorno, e cosa ancora migliore, Logitech ha implementato dei pulsanti magnetici che puoi aggiungere o rimuovere a seconda della grandezza della tua mano.

4. Corsair Harpoon

Un mouse da gaming economico, con rivestimento antiscivolo

Punti per pollice (DPI): 6.000 | Caratteristiche: sensore ottico da gioco con tracciamento avanzato, design ergonomico, lati con rivestimento antiscivolo in gomma, sei pulsanti programmabili, memoria integrata per memorizzare le impostazioni personalizzate dei DPI

Grip eccezionale

Conveniente

Illuminazione RGB

Software poco pratico

Val al PREZZO PIÙ BASSO su Amazon

Il lato sinistro del Corsair Harpoon ha un rivestimento in similpelle che al tatto dà la stessa sensazione di toccare gli interni in pelle di un’automobile. L’Harpoon non è un mouse molto costoso, e ovviamente ha un aspetto più “cheap” rispetto ai mouse che costano il doppio. È dotato di un buon sensore ottico, di sei tasti programmabili (tra cui un pulsante centrale per modificare i DPI) e dei pulsanti Avanti e Indietro sul lato del mouse, quindi avrai tutto il necessario per controllare i giochi di qualunque genere. Le sue dimensioni né troppo piccole né troppo grandi lo rendono la scelta perfetta sia per chi ha le mani piccole che per chi ha le mani grandi. Inoltre, il logo di Corsair con retroilluminazione RGB posto sul retro gli dona un tocco “cool” quando è sulla scrivania.

5. Logitech G502 Proteus Spectrum

In quanto a personalizzazione questo mouse è un campione!

Punti per pollice (DPI): 200 – 12.000 | Caratteristiche: 11 pulsanti e controlli programmabili, compreso il cambio dei DPI, illuminazione personalizzabile a scelta tra 16,8 milioni di colori, fino a 5 zavorre da 3,6 grammi per una massa e un equilibrio personalizzati, sensore da gaming adattabile a qualunque superficie grazie alla tecnologia Delta Zero, 5 impostazioni per i DPI regolabili “al volo”, 3 profili memorizzabili

Illuminazione RGB

Rotella di scorrimento soddisfacente

Per imparare a rimuovere le zavorre ci vuole un po’ di pratica

Val al PREZZO PIÙ BASSO su Amazon

Questo mouse da gaming della Logitech fa del peso il suo punto di forza. Il suo corpo esagonale può essere personalizzato con un massimo di 6 zavorre da 3,6 grammi ciascuna; queste zavorre sono in grado di trasformare a tutti gli effetti la manovrabilità del mouse rendendolo più leggero o più pesante a seconda dei gusti. Ma tra le funzioni interessanti del G502 non ci sono solo la regolazione della massa e del bilanciamento: il suo sensore da gaming adattabile a tutte le superfici è dotato della tecnologia Delta Zero di Logitech; questo ti permette di utilizzare questo mouse su un’ampia gamma di superfici oltre al classico tappetino in gomma.

Facendo clic su un pulsante centrale del G502, la rotella di scorrimento diventa a scorrimento libero in modo da rendere molto più agevole lo scorrimento di lunghe pagine Web o lunghi moduli. Aggiungi a questo 11 pulsanti personalizzabili di cui quattro sul lato sinistro, un pulsante per impostare i DPI su tre velocità posto sotto la rotella di scorrimento e un logo che si illumina al buio grazie a dei LED RGB in grado di riprodurre 16,8 milioni di colori, e ciò che ottieni è un mouse da gioco attraente e incredibilmente tecnologico.

6. Razer Naga Hex V2

Un mouse colorato per gli appassionati di videogiochi multiplayer online

Punti per pollice (DPI): Fino a 16.000 | Caratteristiche: rotella meccanica a 7 pulsanti per il pollice, profili MOBA preconfigurati, sensore laser 5G a 16.000 DPI, pulsanti per il cambio dei DPI

Pratici pulsanti laterali

Luci RGB personalizzabili

Richiede pratica per essere utilizzato

Nessuna memoria locale

Val al PREZZO PIÙ BASSO su Amazon

L’ennesima nuova versione del mouse da gaming Naga Hex di Razer è stata pensata per i giocatori di MOBA e MMO, ovvero dei videogiochi multigiocatore online. Se ti serve un mouse che “faccia il suo lavoro” quando si tratta di lanciare rapidamente gli incantesimi al momento giusto, questo potrebbe essere un’ottima scelta per la tua configurazione da gioco. Il Naga Hex 2 è dotato di una presa per il pollice circondata da sette pulsanti di accesso rapido disposti in cerchio che, con un po’ di allenamento, ti consentono di lanciare incantesimi ed eseguire altre azioni in un attimo. Ci sono anche due pulsanti sulla parte superiore per regolare al volo i punti per pollice (DPI) della sensibilità del mouse. Il lato sinistro e destro del mouse sono rivestiti in gomma per migliorare la presa. Oltre ad offrire una vasta gamma di diversi pulsanti, il Naga Hex V2 è leggero e ha un bell’aspetto grazie all’illuminazione Chroma RGB che aggiunge un tocco di colore ai tasti laterali, alla rotellina e al logo Razer e che si può configurare utilizzando il software Synapse della Razer. Puoi scaricare i profili per questo mouse di League of Legends e DOTA 2 e iniziare subito a giocare!

7. Cougar Minos X3

Un mouse ricco di funzioni e a un prezzo giusto

Punti per pollice (DPI): Fino a 3.200 | Caratteristiche: retroilluminazione RGB, 6 pulsanti, switch OMRON, pulsante per cambiare “al volo” i DPI

Retroilluminazione RGB

I movimenti sono fluidi e precisi

La qualità costruttiva è un po’ “cheap”

Val al PREZZO PIÙ BASSO su Amazon

Cougar è un’azienda che si sta rapidamente facendo una buona reputazione per le sue periferiche paragonabili a quelle delle marche concorrenti, ma vendute a un prezzo più basso. Il Minos X3 non fa eccezione, ed è un mouse rivolto ai giocatori degli eSport. È dotato di un sensore ottico di livello professionale che rende i movimenti del mouse fluidi e precisi, di sei pulsanti e di un pulsante per cambiare “al volo” i DPI; sotto il suo guscio di plastica e gomma racchiude tutti gli elementi essenziali di cui potresti aver bisogno. L’accattivante retroilluminazione RGB che diffonde una luce soffusa alla base del mouse è la ciliegina sulla torta.

8. Corsair Sabre

Un’”arma” rapida, precisa e leggera

Punti per pollice (DPI): 10.000 | Interfaccia: con filo | Pulsanti: 8

Impugnatura confortevole

Sensore preciso

Il tasto per cambiare i DPI è scomodo

Val al PREZZO PIÙ BASSO su Amazon

Corsair ha realizzato questo fantastico mouse, il Sabre, “spogliando” a tutti gli effetti il modello M65 Pro e lasciando solo l’essenziale al fine di poterlo vendere a un prezzo ragionevole. La prima cosa che noterai è la leggerezza del mouse. Il suo corpo leggero si combina in modo eccezionale con il suo sensore ottico veloce e preciso: la sensazione è quella di avere un mouse comodo, resistente e adatto a essere usato per tutti i tipi di gioco. Il software CUE di Corsair richiede un po’ di pratica inizialmente, ma una volta padroneggiato, può essere usato per programmare i colori dell’illuminazione RGB a quattro zone del Sabre.

9. G.Skill Ripjaws MX780

Un mouse per videogiocatori comodo e personalizzabile

Punti per pollice (DPI): fino a 16.000 | Caratteristiche: sensore laser Avago da 8.200 DPI possibilità di cambiare i DPI “al volo”; per ambidestri; zavorre regolabili; poggia-palmo regolabile in altezza; 8 pulsanti programmabili e illuminazione RGB a quattro zone; memorizzazione dei profili integrata (5 configurazioni); software G.SKILL Unified Driver System

Comodo

Personalizzabile

I pulsanti per il pollice potevano essere più solidi

Val al PREZZO PIÙ BASSO su Amazon

Alcuni mouse da gioco sacrificano la comodità in nome della funzionalità. Tuttavia, non si può dire la stessa cosa per il RipJaw MX780, che vanta una serie di caratteristiche studiate per migliorare la presa, tra cui un poggia-palmo regolabile in altezza, impugnature laterali intercambiabili e per ambidestri, e delle zavorre regolabili. Grazie a tutte queste caratteristiche, questo mouse da gaming è uno dei più comodi che abbiamo provato in tanto tempo, ed è molto sensibile grazie ai sensori laser integrati da 8.200 DPI e alla possibilità di cambiare i DPI “al volo”.

10. SteelSeries Rival 500

Un mouse superaccessoriato

Punti per pollice (DPI): 10.000 – 16.000 | Caratteristiche: 14 pulsanti, pulsante per cambiare i DPI, retroilluminazione RGB, software SteelSeries 3 Engine

14 pulsanti

Retroilluminazione RGB

Forma confortevole

Può sembrare confusionario all’inizio

Non è possibile memorizzare i profili

Val al PREZZO PIÙ BASSO su Amazon

Lo SteelSeries Rival 500 può sembrare confusionario all’inizio per via dell’incredibile numero di pulsanti posti sul lato sinistro. Tuttavia, dopo un po’ che ci si fa l’abitudine, ci si rende conto di avere uno dei mouse da gioco più formidabili che si possa acquistare in questa fascia di prezzo. È dotato di molti pulsanti, 14 per l’esattezza, il che lo rende ideale per qualsiasi tipo di videogioco, dai MMO e i MOBAs agli sparatutto, fino ai giochi di strategia e di simulazione. E nel caso non avessi bisogno di tutti questi pulsanti sulla sinistra, puoi disattivarne alcuni agendo sull’interruttore posto sul lato inferiore del Rival 500; in questo modo, il lato sinistro si trasformerà in un comodo poggia-pollice. Il mouse sta benissimo in mano ed è super personalizzabile grazie al programma SteelSeries Engine 3, che è intuitivo e consente di sfruttare al massimo tutti i pulsanti di questo mouse e la retroilluminazione RGB di cui è dotato.

Add Comment