TecnoFacile.com è indipendente al 100% ed è sostenuto dal suo pubblico. Potremmo ricevere una commissione se acquisti attraverso i nostri link. Maggiori info

I Migliori Idropulsori del 2021: i 5 Idropulsori Dentali Migliori a Confronto

Stanco di usare il filo interdentale? Puoi pulire gli spazi tra i denti e i bordi delle gengive in un altro modo!

Miglior Idropulsore

Il filo interdentale (o il nastro interdentale) dovrebbe far parte della routine dentale di tutti, ma molti di noi lo dimenticano o lo evitano volontariamente. Ad alcuni, infatti, non piace la sensazione del filo interdentale tra i denti, perché lo trovano fastidioso. Passare il filo tra gli spazi più stretti o tra i molari posteriori può essere seccante, inoltre, se non si è abituati a farlo. L’idropulsore (puoi vederlo come un filo interdentale ad acqua) mette la parola fine a questa frustrazione, e spesso lo fa in una frazione del tempo necessario per usare il filo interdentale.

Come funziona? Nella maggior parte dei casi, un idropulsore dentale (chiamato anche “irrigatore dentale”) spara un getto d’acqua a pressione intorno alla linea gengivale e negli spazi tra i denti. Questo rimuove la placca e tutti i pezzi di cibo rimasti dopo lo aver lavato i denti. Sono particolarmente utili nelle aree della bocca in cui potresti avere difficoltà a usare il filo interdentale, e possono aiutarti anche con la pulizia di ponti, apparecchi e corone finte.

I migliori idropulsori in commercio

1. Waterpik Cordless Plus

Il miglior idropulsore per gengive sensibili

Waterpik WP450E2 Waterflosser Cordless Plus Idropulsore da Viaggio, 62.24

Pressione: 45-75 psi | Capacità: 210 ml | Modalità: 2 | Testine Fornite: 4 | Batteria: NiMH | Durata Batteria: 7 giorni | Caricabatterie: adattatore per rasoio 12 V | Dimensioni: 69 x 96 x 295 mm

Clicca QUI ora per vederlo su Amazon

Il Cordless Plus è il modello ricaricabile di fascia bassa della gamma senza fili di Waterpik, seguito subito dal Cordless Freedom a batteria. Le caratteristiche sono essenziali, con due sole intensità e un interruttore che lo accende e lo spegne, e si ricarica semplicemente attraverso un adattatore con un cavo, piuttosto che con una base di ricarica wireless. Avremmo apprezzato di più se la Waterpik avesse sostituito la batteria NiMH con una più recente agli ioni di litio; in questo modo non avrebbe richiesto ben 18 ore per essere caricata e sarebbe bastata una sola carica a settimana.

Ma la cosa importante è che il Cordless Plus offre tutt’oggi una pulizia eccellente. L’intensità più bassa non è troppo aggressiva, il che lo rende ideale per chi non ha familiarità con questi strumenti o per gli utenti con denti sensibili. Invece, l’intensità più alta fa un ottimo lavoro di pulizia intorno alle gengive e tra i denti, senza eccedere e rendere le cose fastidiose.

Qualche punto extra va alle testine fornite, che sono ben quattro: una standard, una ortodontica, una per la placca, una per la pulizia di corone e apparecchi, più una punta per pulire la lingua e combattere l’alito cattivo. Sicuramente si potrebbero apportare dei miglioramenti, ma a tutt’oggi questo idropulsore per denti è perfetto per chi desidera provarne uno.

Waterpik WP450E2 Waterflosser Cordless Plus Idropulsore da Viaggio, 62.24
  • Idropulsore con 4 punte erogazione del getto
  • Capacità serbatoio per oltre 45 sec; di idropulsione
  • Doppio controllo della pressione del getto

2. Panasonic EW1411 Idropulsore Ricaricabile

Il miglior idropulsore economico

Panasonic EW1411 idropulsore 0,13 L

Pressione: 30-85 psi | Capacità: 130 ml | Modalità: 4 | Testine Fornite: 1 | Batteria: agli ioni di litio | Durata Batteria: 15 minuti | Caricabatterie: base di ricarica wireless | Dimensioni: 59 x 75 x 197 mm

Clicca QUI ora per vederlo su Amazon

Panasonic è stata una delle prime grandi marche ad arrivare nel mercato degli idropulsori e con l’EW1411 dimostra di sapere bene ciò che fa. È possibile scegliere tra tre modalità, tra cui un getto regolare che elimina la placca e i residui di cibo, una modalità “Air in” che mescola aria con acqua per un risciacquo più delicato e una modalità “Soft air in” che massaggia le gengive. La testina ruota per coprire le diverse aree della bocca e, sebbene il design sia un po’ grande e ingombrante, è comunque molto facile da usare.

Il serbatoio da 130 millilitri non è così capiente come ci si potrebbe aspettare, quindi sei limitato a circa 30-35 secondi di utilizzo, ma la batteria agli ioni di litio dura più dei 15 minuti dichiarati, il che significa che puoi tranquillamente utilizzarlo per due settimane senza bisogno di ricaricarlo. Non che ricaricarlo sia una seccatura, comunque, dato che basta poggiare l’idropulsore sul suo massiccio supporto di ricarica. Che importa allora se non ci sono testine extra o altri accessori? Questo Panasonic ha tutte le caratteristiche più importanti di un idrogetto dentale e non farà piangere il tuo portafoglio.

Panasonic EW1411 idropulsore 0,13 L
  • La tecnologia originale Panasonic per il controllo del flusso d'acqua assicura una miscela di...
  • Morbido o normale (aria + acqua) o getto d'acqua intermittente o potente. pressione massima di circa...
  • 4 livelli di pressione: morbido o normale (aria + acqua) o getto d'acqua intermittente o potente

3. Philips Sonicare Airfloss Ultra

Il miglior idropulsore per una pulizia interdentale

Philips Sonicare AirFloss Ultra HX8438/03, pulizia in 60 secondi, ugello ad alte prestazioni,...

Pressione: non specificata | Capacità: non specificata | Modalità: 3 | Testine Fornite: 2 | Batteria: agli ioni di litio | Durata Batteria: 14 giorni | Caricabatterie: base di ricarica wireless | Dimensioni: 43 x 56 x 244mm

Clicca QUI ora per vederlo su Amazon

L’idropulsore Philips Sonicare Airfloss non funziona come un normale idropulsore. Invece di un flusso continuo di acqua spruzzata ad alta pressione, questo strumento eroga un getto veloce e ad alta pressione di aria e acqua ogni volta che si preme il tasto sulla parte superiore. Puntalo tra due denti, e qualsiasi residuo di cibo o placca verrà mandato all’altro mondo.

Ad essere onesti, potrebbe essere uno shock all’inizio e quelli con gengive sensibili potrebbero volere qualcosa di più “dolce” per pulire la loro linea gengivale. Eppure, non si può negare che l’Airfloss Ultra regali una pulizia fantastica, eliminando anche i residui più piccoli di cibo, a differenza di altri idropulsori.

E, dato che non ha bisogno di un grande serbatoio d’acqua, il dispositivo è molto piccolo, mentre la batteria agli ioni di litio si ricarica dalla stessa base di ricarica utilizzata dagli spazzolini Philips Sonicare (anche se viene fornita una base specifica) e dura fino a 14 giorni. Stai cercando uno strumento che pulisca i tuoi denti in profondità? Bene, non cercare oltre!

Philips Sonicare AirFloss Ultra HX8438/03, pulizia in 60 secondi, ugello ad alte prestazioni,...
  • Il modo semplice per pulire gli spazi interdentali – Philips Sonicare AirFloss Ultra
  • Rimozione della placca fino al 99,9% grazie alla sottile combinazione di aria e microgocce
  • Pulizia facile e veloce in soli 60 secondi – allineare, premere e passare alla punta successiva

4. Waterpik Cordless Advanced

Il miglior idropulsore nel complesso, secondo noi

Waterpik Idropulsore Portatile Cordless Advanced, 3 Impostazioni di Pressione, Strumento di...

Pressione: 45-75 psi | Capacità: 207 ml | Modalità: 3 | Testine Fornite: 4 | Batteria: NiMH | Durata Batteria: 7 giorni | Caricabatterie: cavo di ricarica magnetico USB (fornito con adattatore 12 V)| Dimensioni: 71 x 102 x 294 mm

Clicca QUI ora per vederlo su Amazon

Il Cordless Advanced è l’idropulsore di fascia alta di Waterpik e, pur condividendo alcune delle stesse pecche del Cordless Plus, offre alcuni vantaggi in più. È un peccato che abbia sempre la batteria NiMH, che Waterpik consiglia di caricare una volta a settimana se si usa l’idropulsore una volta al giorno ma, almeno questo modello, è dotato di un elegante caricatore magnetico che si aggancia alla parte anteriore del dispositivo e si ricarica da qualsiasi presa USB in sole quattro ore.

Ha anche un indicatore della batteria, che manca invece nel Cordless Plus, come in molti altri modelli più economici. Il serbatoio da 207 ml contiene abbastanza acqua per un utilizzo di circa 35 secondi nella modalità di massima intensità: non proprio ai livelli di Fairywill, ma comunque non male.

La cosa fondamentale nel Cordless Advanced, così come nel suo modello più economico, è che pulisce i denti in modo brillante. Con l’intensità più bassa si ottiene una pulizia delicata che va bene per chi non è abituato a questi strumenti o per chi ha le gengive più sensibili, mentre con l’impostazione più alta la pressione è tale da pulire in profondità tra i denti e intorno alla linea gengivale. Ci sono inoltre due testine da usare in modo classico, una testina ortodontica e una per la placca, per corone e apparecchi. Non è perfetto, ma è sicuramente il miglior idropulsore che abbiamo esaminato.

Offerta
Waterpik Idropulsore Portatile Cordless Advanced, 3 Impostazioni di Pressione, Strumento di...
  • Denti più puliti: questo efficiente idropulsore è il 50% più efficace del filo interdentale...
  • Facile rimozione della placca: rimuove fino al 99,9% della placca in soli 3 secondi; ottimo per chi...
  • Sicuro e delicato: adatto per apparecchi, impianti, corone, ponti o tasche parodontali. 3 volte più...

5. Waterpik WF-05 Idropulsore Sbiancante Professionale

L’idropulsore migliore per denti più bianchi

Waterpik WF-05EU Idropulsore Sbiancante Irrigatore Orale Dentale

Pressione: 10-100 psi | Capacità: 651 ml | Modalità: 2 + 10 intensità | Testine Fornite: 4 | Batteria: alimentazione a corrente | Durata Batteria: non specificata | Caricabatterie: adattatore 12 V | Dimensioni: 119 x 965 x 292 mm

Clicca QUI ora per vederlo su Amazon

Il WF-05 ha due ovvi svantaggi: è un dispositivo decisamente grande che ha bisogno di rimanere nella sua postazione in modo permanente, quindi dovresti avere un bagno di buone dimensioni con uno spazio dedicato, e ha anche bisogno di essere alimentato da una presa per rasoi da 12 V. Tuttavia, tutto ciò gioca a favore dei suoi lati positivi. Non ha bisogno di ricarica, non si esaurisce l’acqua mentre lo stai utilizzando e, invece di maneggiare un grosso idropulsore a mano, usi uno strumento più piccolo e una testina collegata da un tubo di plastica flessibile. Questo lo rende molto più facile da tenere in mano e ti aiuta a raggiungere facilmente i denti posteriori.

L’altro vantaggio è il controllo. Puoi scegliere tra diverse modalità per la pulizia e per massaggi più delicati, con ben dieci diverse intensità. In questo modo, sia che tu abbia gengive sensibili o desideri un getto davvero potente, potrai trovare ciò che fa per te. Questo modello supporta inoltre compresse sbiancanti che si inseriscono all’interno della testina e sono progettate per contrastare eventuali macchie ostinate intorno alla linea gengivale o negli spazi tra i denti. È uno strumento grande e costoso, ma vale la pena “sopportare” le sue pecche se vuoi risultati davvero professionali.

Waterpik WF-05EU Idropulsore Sbiancante Irrigatore Orale Dentale
  • Offre i vantaggi clinicamente testati dell'uso dell'idropulsore in aggiunta allo sbiancamento dei...
  • Con appena 1 minuto al giorno e possibile ottenere denti piu bianchi, una bocca piu pulita, piu...
  • Rimuove fino al 25% di macchie in piu rispetto al solo spazzolamento, fino al 99, 9% di placca dalle...

Classifica dei più venduti

Questa è la tabella comparativa e la classifica degli Idropulsori più venduti su Amazon.

Guida all’acquisto degli idropulsori: Come scegliere l’idropulsore perfetto per te

Come scegliere l’idropulsore più adatto a te

Tutti gli idropulsori cercano di fare più o meno lo stesso lavoro, quindi la scelta dipende da quanto vuoi spendere e devi chiederti anche se vale la pena pagare di più per eventuali caratteristica extra. Le cose da tenere d’occhio, sicuramente, sono le impostazioni per regolare l’intensità, le modalità del getto e le testine aggiuntive, oltre a quella standard. Le testine extra potrebbero aiutarti ad arrivare tra i denti posteriori o a pulire intorno a un apparecchio o a un ponte.

Dovresti anche controllare la capacità del serbatoio dell’acqua, che definisce per quanto tempo puoi usare l’idropulsore senza riempirlo, e l’alimentazione. La maggior parte degli idropulsori sono ormai senza filo e hanno una batteria integrata agli ioni di litio, ma hanno bisogno di essere collegati o posizionati su una base di ricarica periodicamente per mantenersi carichi. Ciò significa che un indicatore di carica della batteria è un altro fattore da tenere d’occhio.

Infine, un’altra cosa fondamentale sono i controlli. Usare un idrogetto per denti può essere un po’ una scocciatura, soprattutto se non ne hai mai usato uno prima. Dei controlli facili e intuitivi possono aiutarti a evitare fastidiosi schizzi in faccia o sullo specchio del bagno.

Come si usa un idropulsore orale

Usare un idropulsore non è così semplice come usare uno spazzolino elettrico e può richiedere un po’ di tempo per abituarsi. Si inizia riempiendo il serbatoio, prima di mettere la testina in bocca, con il beccuccio rivolto verso la linea gengivale. Solo a questo punto si può accendere e selezionare la modalità che si desidera utilizzare.

Una volta acceso, devi far scorrere lentamente il beccuccio lungo la linea gengivale, assicurandoti di passare tra i denti, iniziando da quelli inferiori e poi passando a quelli superiori. Tieni la bocca chiusa il più possibile, ma lascia scorrere l’acqua in eccesso dalla bocca nel lavandino, perché il getto non fa nulla in una bocca piena d’acqua.

La sensazione sarà strana all’inizio e potrebbe anche essere un po’ fastidiosa. Se hai le gengive sensibili, è probabile che vedrai un po’ di sangue durante i primi utilizzi. Attieniti alle intensità o alle modalità più soft per cominciare, ma persevera! I tuoi denti e le tue gengive ti ringrazieranno con il passare del tempo.

(Foto di Aaron Yoo / CC BY ND)

Cosa ne pensi? Aggiungi un commento ora!